• NOITREK

Alla scoperta dell’antico Carnevale degli “Zanni”


Alla scoperta dell’antico Carnevale degli “Zanni”

A spasso immersi nell’antico e suggestivo “Carnevale degli Zanni” delle due piccole frazioni di Pozza e Umito e nel grandioso Carnevale storico di Ascoli Piceno

17,18,19 Febbraio 2023

Non solo viaggi in regioni remote del mondo alla ricerca di contatti con popoli e civiltà diverse dalle nostre, ma vi porto anche in Italia alla scoperta di tradizioni di nicchia perché antiche e ignote: piccole chicche tutte da scoprire anche nel nostro bel paese.

Per l’appunto, paese che vai, tradizioni bizzarre che trovi!

Ogni paese, ogni città, ogni comunità è profondamente legata alla propria cultura e alle proprie usanze e il bello del viaggiare è sicuramente la scoperta: non solo di luoghi che non conosciamo ma anche di culture e tradizioni diverse dalle nostre.

Vi propongo questo Week End legato al Carnevale: il “Carnevale degli Zanni” e il Carnevale di Ascoli Piceno.

Il primo, sconosciuto a molti a causa della posizione isolata e pochissimo nota dei paesi in cui si svolge, Pozza e Umito, incastonati lungo la Valle del Garrafo, nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso dei Monti della Laga. Fino a qualche anno fa il Carnevale era appannaggio esclusivo degli abitanti delle due frazioni. Dal 2011 è entrato a far parte dei Carnevali storici del Piceno assieme a quelli di Castignano, Offida ed Ascoli che, oltre ad essere diversi tra loro, si distinguono da tutto il resto del panorama carnevalesco nazionale: qui il divertimento è legato a sfilate di carri allegorici e maschere di cartapesta mentre nel piceno il carnevale si svolge a terra in un continuo scambio di ruoli tra maschere e spettatori.

Lo Zanni era un personaggio del teatro comico dell’antica Roma, in seguito

divenuto maschera della commedia dell’arte. Il nome di Zanni, come Zuan, è una versione veneta del nome Gianni, un nome molto diffuso nel contado veneto-lombardo. C’è chi sostiene infatti che i maestri comacini lombardi, arrivati nei paesi intorno ad Ascoli per lavorare il travertino, abbiano importato la maschera dello Zanni.

Le maschere caratteristiche degli Zanni sono coloratissimi ed originali copricapi che molto richiamano quelle dei paesi nordici.

Come nella migliore tradizione carnascialesca, la realtà quotidiana si rovescia, e una folla colorata inonda le stradine di musica e danze. Il sabato di Carnevale, nel primissimo pomeriggio, all’ora di pranzo, il “corteo degli Zanni” percorre l’unica strada che unisce i borghi di Pozza ed Umito, accompagnato dalla musica degli organetti. Per coprirne la distanza di pochi chilometri, il corteo impiega ore, facendo molte soste lungo il percorso per cantare, ballare e gustare vivande e vino che gli abitanti del paese preparano e offrono ai viandanti. I balli coinvolgono inevitabilmente anche il pubblico. Difficile non abbandonarsi al fascino di questo contemporaneo rito propiziatorio gustando il cibo tipico offerto: ravioli di castagne, castagnole fritte, vino cotto e… qui mi fermo per non torturarvi ulteriormente con l’acquolina in bocca. Venite ed assaggiateli!

Il suggestivo carnevale di Ascoli Piceno si contraddistingue oltre che per l’incantevole sito in cui si svolge, Piazza del Popolo in primis, una delle più belle piazze d’Italia ed il centro storico della città, per le decorazioni che ne fanno gli abitanti addobbando tutto con caratteristici ed eleganti lampadari fin de siecle che creano l’atmosfera di un fastoso teatro all’aperto.

Qui lo spirito giocoso del carnevale trova la sua declinazione migliore con la capacità di coinvolgere gli spettatori nelle storie, nei racconti e nelle rappresentazioni delle maschere, (macchiette), fino a renderli parte integrante della loro mascherata.

La macchietta spesso è un singolo cittadino che interpreta un personaggio caratteristico del luogo ed i suoi sketch sono sovente in dialetto locale.

Lu sfrigne è la caratteristica maschera del carnevale di Ascoli Piceno: un pezzente che si ripara con un ombrello da cui pendono aringhe.

Programma:

Venerdi 17 Febbraio : Visita guidata ad Ascoli Piceno

Ritrovo dei partecipanti ad Ascoli Piceno nel punto indicato “APPUNTAMENTO” nel link sottostante.

La città sorge alla confluenza fra il fiume Tronto e il torrente Castellano, ed in mezzo a due aree protette, il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a sud ed il Parco Nazionale dei Monti sibillini a nord-ovest. Ci viene offerto uno spettacolo di una città medioevale, splendida e magnificamente conservata. Il centro storico, è costruito quasi interamente in travertino, è tra i più ammirati della regione e del centro Italia, in virtù della sua ricchezza artistica e architettonica. Conserva diverse torri gentilizie e campanarie e per questo è chiamata la Città delle cento torri.

Sabato 18 Febbraio : Vasche Termali “Lu Vurghe” e il Carnevale Pozza e Umito (Carnevale degli Zanni)

Dopo colazione, andremo a visitare “Lu Vurghe”, una fonte termale naturale, di libero accesso. Le sue tiepide acque sulfuree sgorgano ad una temperatura di 30 gradi, ed è una vera e propria SPA a cielo aperto con le sue piscine di acqua sulfurea.

Sono acque speciali con un pH inferiore ad 8 che contengono anidride carbonica, calcio, sodio, alcuni cloruri, ioduri, bromuri o bicarbonati. Se la temperatura esterna lo consente, è possibile fare dei bagni parziali o completi, o semplicemente rilassarsi.

Se non potremo fare un bagno (perché esternamente è troppo freddo), andremo a visitare il piccolo ma bellissimo borgo di Paggese, che ci apparirà all’improvviso sul suo sperone di travertino, tra il verde dei boschi e le cime frastagliate ed innevate dei Monti della Laga.

Da lì proseguiremo per il Castello di Luco, uno dei pochissimi castelli a pianta rotonda, e di seguito, l’Abbazia benedettina di Valledacqua.

All’ora di pranzo, ci sposteremo in direzione dei due borghi, Pozza ed Umito, dove entreremo finalmente a fare parte delle celebrazioni del Carnevale degli Zanni. Animato da musiche di carattere popolare, è per longevità secondo solo a quello di Fano e rappresenta un’arcaica reminiscenza di riti agrari che affondano le proprie radici in epoca augustea e sono legati alla fertilità della Terra.

La festa consiste in un corteo composto dagli abitanti delle frazioni che indossano le maschere di personaggi fissi quali i suonatori di organetto, la coppia di sposi, la coppia diavolo-guardia ed il famoso gruppo di “Zanne” e vagano per le vie dei paesini. “Lu Zanne” è un coloratissimo abito di origini longobarde, importato dai maestri scalpellini lombardi che, nel Cinquecento, giunsero in questa zona per eseguire lavori di riquadratura in pietra e marmo. Il corteo si muove con grida e festeggiamenti per le vie dei due abitati muovendosi da Umito a Pozza, fermandosi di casa in casa su invito dei proprietari a favorire al banchetto allestito sulla strada, dove vengono serviti i tipicissimi ravioli dolci di castagne e le castagnole fritte insieme al vino cotto, rigorosamente prodotti in casa. Il tutto è rallegrato dalle musiche del saltarello con il coinvolgimento del pubblico.

Domenica 19 Febbraio : Carnevale di Ascoli Piceno

In questo Carnevale i protagonisti sono i cittadini. Non aspettatevi la solita sfilata di carri di cartapesta: il Carnevale di Ascoli Piceno è una manifestazione scoppiettante e atipica. Più che dettare un programma o un tema, qui le celebrazioni mettono al centro gli individui e la comunità, esaltando la leggerezza e la voglia di fare baldoria, incoraggiando cittadini e turisti a prendere l’iniziativa e rendersi protagonisti, anche solo per cinque minuti-

Questo Carnevale è come un gigantesco e coloratissimo palcoscenico a cielo aperto, collocato idealmente sotto le scenografiche luci del salotto d’Italia, la centrale piazza del Popolo, nella cornice di una festa un po’ anarchica, dove travestirsi e mostrarsi, persino esibirsi, sfoggiando i colori della goliardia e della satira, la lingua del vernacolo e della barzelletta.

La Piazza principale decorata per l’occasione con enormi lampadari fin de siècle diventa una gigantesca sala da ballo, pronta ad accogliere danze e girotondi sfrenati fino all’alba.

Luminarie colorate vengono allestite un po’ in tutto il centro storico, dove sono davvero tanti i locali che ospitano feste mascherate e veglioni a tema.

Dopo colazione, saremo ospiti ed interpreti di questo Carnevale singolare ed alternativo.

Il pranzo lo consumeremo in un ristorante caratteristico, per poter apprezzare il “menù di carnevale” con piatti esclusivamente appartenenti alle tradizioni regionali.

Nel pomeriggio, facoltativa per chi non vuole restare ancora al carnevale, è prevista una visita nei dintorni di Ascoli, a Casteltrosino un delizioso borgo ricco di storia, arroccato su uno sperone di roccia. Il borgo custodisce anche una preziosa testimonianza del passato, la Necropoli Longobarda di Castrum Trusei o Trisei , immersa nel bosco subito fuori il borgo, dove vi arriveremo con una breve camminata sul “sentiero dei longobardi”.

Giunti alla fine del nostro we, ci saluteremo con immagini, esperienze e ricordi, che ci accompagneranno durante il viaggio di ritorno.

Alla prossima…

Hotel : Albergo Ristorante Terme

Piazza Terme 20, 63095 Acquasanta Terme (AP) – Tel:  0736.801263

Posizione Google : https://goo.gl/maps/AhacjTtXx7KM34vz8

Appuntamento inizio escursione  : ORE 14:00 , Ascoli Piceno – Parcheggio ex seminario Via Alcide de Gasperi – coordinate google:

https://www.google.it/maps/place/Parcheggio+ex+Seminario/@42.8526979,13.5808742,19z/data=!4m5!3m4!1s0x1331fd1a582d8813:0xd40d42e5180e725e!8m2!3d42.8526969!4d13.581931

 ACCOMPAGNA
AEV Fabio Sammuri – cellulare 329 3347487 – mail: fsammuri@yahoo.it

AEV Gianluca Andreassi

Evento riservato ai soci Federtrek in regola con il tesseramento
(tessera Federtrek 15 €, ove non presente, durata 365 gg dalla sottoscrizione).
Chi non possiede la tessera (che si potrà sottoscrivere il giorno stesso dell’escursione) dovrà indicare nel messaggio whatsapp anche luogo e data di nascita e dovrà compilare e presentare all’accompagnatore l’apposito modulo scaricabile al seguente link:
https://www.noitrek.it/tesseramento/

PRENOTAZIONE – INFORMAZIONI

Per ulteriori informazioni e per prenotare è obbligatorio contattare preventivamente l’accompagnatore, telefonicamente o tramite whatsapp:

http://wa.me/+393293347487

Prenotazioni fino ad esaurimento dei posti disponibili. Il weekend, come tutti gli eventi di più giorni, si ha la direzione tecnica del nostro  Tour Operator in rispetto della legge regionale del turismo legata alle attività di viaggio delle associazioni culturali.

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE
L’organizzazione dell’evento ed il relativo contributo di partecipazione, quale rimborso delle spese di gestione dell’evento, è stabilito dall’accompagnatore che ne determina l’importo in funzione dei diversi livelli di impegno e difficoltà delle escursioni.

Contributo di partecipazione: 250 €, riferito a due partecipanti in camera doppia.

Supplemento Camera Singola 5€ al giorno (disp. Solo 2, assegnate a chi chiama prima)

Supplemento DUS (Doppia Uso Singola) 20 € al giorno (camera singola grande)

Tutti i soci partecipanti dovranno versare obbligatoriamente una caparra/anticipo di 100 € tassativamente entro e non oltre il 6 Febbraio 2023, non rimborsabile se non per motivi comprovati di salute o forza maggiore, all’agenzia di viaggi indicata.

Il Saldo, verrà effettuato in loco all’accompagnatore. (se si è superato 6 Febbraio, chiamare accompagnatore comunque)

Intestazione: ITACASOLUZIONI SRL BY QUATTROVACANZE
IBAN IT 13 P053 8503 2000 0000 0002 915

BANCA POPOLARE PUGLIA E BASILICATA

AGENZIA DI ROMA

Causale: Carnevale degli Zanni Febbraio 2023

N.B Prima di procedere con la prenotazione è necessario contattare gli accompagnatori.

Prenotazioni fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Inviare copia del bonifico unitamente ai vostri dati anagrafici su whatsapp al http://wa.me/+393293347487 indicando eventuali intolleranze alimentari.

ABBIGLIAMENTO/ ALIMENTI/ OGGETTI UTILI
Calzature da trekking, Scarpe comode per camminare nei borghi, zainetto adatto al trasporto del necessario per la giornata, abbigliamento idoneo brevi escursioni e alla in natura. Necessario un capo impermeabile da indossare all’occorrenza come strato più esterno protettivo. Gli accompagnatori sono a disposizione per suggerimenti e indicazioni utili.

Difficoltà : T

LA QUOTA COMPRENDE:
– 3 giorni/2 notti (trattamento mezza pensione (colazione,  cena, bevande base incluse)

–  Pranzo di Carnevale Domenica 19 Febbraio

–  Guida Turistica ad Ascoli Piceno (mezza giornata venerdi 17)

– Assistenza accompagnatore di Noitrek

   Apertura pratica con agenzia viaggi
–  Copertura assicurativa per l’intero soggiorno

LA QUOTA NON COMPRENDE:

–  Viaggio a/r da propria residenza a Acquasanta Terme (AP)

–   Pranzo di sabato 18 Febbraio (probabilmente molti “assaggini” saranno offerti dagli abitanti dei due paesini (vedi programma)

–  Tutto quanto non previsto nella voce “la quota comprende”.

ANNULLAMENTO/MODIFICHE
L’accompagnatore, a sua discrezione, si riserva il diritto di annullare o modificare l’itinerario proposto per garantire la sicurezza, in funzione delle condizioni meteo, del sentiero o degli stessi partecipanti.

ELENCO COMPLETO DELLE ESCURSIONI
Visita il sito: www.noitrek.it
Seguici su Telegram: https://t.me/joinchat/WNnU7RPz-Z7-5AeX
Metti “mi piace” alla nostra pagina ufficiale:
https://www.facebook.com/Noitrek
Iscriviti al gruppo della nostra comunità:
https://www.facebook.com/groups/467008183834051/

CHI VUOLE RICEVERE LA NOSTRA NEWSLETTER PUÒ ISCRIVERSI
– Alla nostra mailing list tramite questo link: https://www.noitrek.it/newsletter/
– Al nostro canale Telegram: https://t.me/joinchat/WNnU7RPz-Z7-5AeX

 

 

 

 

 

 

 


Torna in alto